30 settembre 2009

I Duran Duran in svendita

"Lei" regala 7 mp3 dei Durans a chi si iscrive al loro sito. Ok, che non siamo più nei favolosi anni '80, ma neppure trattare i DD come gli ultimi arrivati sulla faccia della terra nè! Ecchecavolo! Un pò di rispetto! :-) Pin It

La giustizia del buon senso

In questi giorni si dibatte molto sul destino di questo ragazzo, Alberto Stasi, si cerca di tirare le fila di un delitto che sembra senza soluzione e che lo vede pienamente coinvolto come unico sospettato. Ma la domanda senza risposta è ancora questa: chi ha ucciso Chiara? Ci hanno portato a credere per due anni che l'assassino fosse Alberto, il suo ragazzo, ma ora tutto è di nuovo in discussione. Non ci sono le prove oggettive e senza quelle non può essere condannato nessuno. Eppure nella mia testa non mi toglie nessuno l'idea che la soluzione arriva ponendosi la seconda inevitabile domanda: Perchè? Perchè Chiara è stata uccisa? La soluzione del giallo è nella risposta. Chi avrebbe avuto motivo o interesse nel farla fuori? Dai ragazzi, siamo seri, non c'è nessun altro sospettato, neppure minimo eh, non c'erano ombre nella vita di Chiara, non ci sono tracce di nessun altro nella casa di Chiara, non c'è segno di scasso, non è stato portato via nulla. Abbiamo dall'altra parte un ragazzo che ha mentito più volte (le tracce sul muretto che dice di aver scavalcato, che non ci sono, per esempio), che ha chiamato i soccorsi al telefono come se stesse prenotando un taxi. Perchè? Perchè mentire? Se la tua ragazza viene uccisa da qualcuno che fai? Ti comporti come si è comportato lui?
Questi sono due stralci della testimonianza fatta ai Carabinieri:
"Il nostro era un amore via sms, ci vedevamo solo il sabato. Ci telefonavamo due/tre volte a settimana, mentre per il resto ci facevamo degli squilli e ci mandavamo degli sms. [...] Questo perché non sempre avevamo degli argomenti di cui parlare al telefono".
"Non ho mai pranzato o cenato a casa sua insieme ai suoi e nemmeno lei con i miei genitori. Io e Chiara volevamo così, non volevamo fare come le coppie del Sud che fanno le presentazioni ufficiali a tutta la famiglia"

Io penso che spesso la giustizia dovrebbe abbandonare completamente avvocati, prove e rilievi tecnici e badare a ciò che dice l'intuito, il buon senso e il cuore. Forse, e ripeto bene, forse le cose andrebbero più spesso per il verso giusto.
(TPP) 25 minuti. Pin It

Finestra sulle statistiche di Squarciomomo, ma non solo

La settimana appena conclusa è stata per Squarciomomo una buonissima settimana di "ascolti". La media dei contatti giornaliera è sempre stata sopra i 920, mentre il numero totale delle visite è stato di 6440. Quindi dopo la pausa estiva e il fisiologico calo di agosto, questo blogghetto a sfondo nero ha ricominciato a macinare contatti con mi grande soddisfazione.Ecco la media delle visite degli ultimi 12 mesi.
Era il 25 marzo, quando decidevo di ridurre la media dei posts mensili per dare un pò più di spazio al mio tempo libero. In quel lungo post scrivevo cose tipo queste: "Non riesco e non ho più la voglia di stare dietro a Squarciomomo ogni giorno come ho sempre fatto da 4 anni a questa parte, mi succhia l'anima. Sento che molto del mio tempo potrebbe essere dedicato ad altro, alla mia vita." E ancora: "Squarciomomo da oggi non sarà più un blog giornaliero come lo è sempre stato, si aggiornerà solo quando riterrò di avere cose belle da far vedere. Magari passeranno due-tre-quattro giorni senza neppure un post. Oppure capiterà di postare 6 volte al giorno. L'importante per me ora è togliermi il senso di obbligatorietà che mi ero auto-imposto e liberarmi dalla schiavitù del numero di visite che penso sia un pò il pallino di tutti quei blogger che hanno un blog di successo." Ma come vedete da questo grafico (ingrandire) non è che abbia rispettato molto i miei propositi. Qui possiamo vedere il numero di posts al mese dal novembre 2005, mese di apertura del blog, fino al mese in corso. Calcolando che avevo deciso di diminuire il numero dei posts mensili nel mese di marzo 2009 (segnato col numero 66 nel grafico sopra, si evince che il calo drastico non c'è stato. Certo, non siamo più ai livelli degli inizi del 2007 quando postavo anche 150-170 posts-mese, però ho raggiunto un buon equilibrio. Per il neo rinnovato BlogBabel recentemente assorbito da Liquida, Squarciomomo si attesta intorno alla posizione 2166 su 15.448 blog iscritti. E c'è pure stato un forte calo della mia posizione dopo che sono stati approvati i migliaia di blog che erano in attesa da mesi. Al 14 settembre ero in 1417° posizione.
In queste occasioni di riepilogo statistiche del blog, colgo sempre l'occasione per ringraziare tutti ma proprio tutti quelli che spendono anche solo 30 secondi per farmi una visitina. So che agli internauti piace viaggiare tra le pagine web in modo veloce e poco impegnativo. I miei posts sono sempre fatti sotto quest'ottica, cercando di dare quel pizzico di pepe che sempre ci vuole per tenere alta l'attenzione. Niente testi lunghi e noiosi, niente storie che non interessano a nessuno, immagini banali, post copiati da altri blogs, niente poesie stucchevoli, monologhi piatti, racconti melensi, tiritere o lamenti pesanti, niente pubblicità (nel senso spam del termine). Solo il succo colorato di ciò che passa dentro la mia testa, versato in una scatola dark che più dark non si può. Tutto questo solo per voi, e anche un pò per me stesso.
(TPP) 30 minuti. Pin It

29 settembre 2009

Il profumo dei biscotti

Una delle cose che più adoro in assoluto è la fragranza che esce dal vaso dei biscotti. Solitamente ho un ricambio abbastanza veloce di tipi di biscotti dentro il barattolo, e quindi il profumo è un misto di Macine-Pandistelle-Gocciole ma anche altri. Io so solo che quel profumo burroso-cioccolatoso-lattoso mi fa impazzire. Per ottenere questa magica fragranza però, dovete usare questo tipo di barattolo e tra un cambio e l'altro di biscotti non lavarlo mai se non strettamente necessario. Altrimenti a quel punto bisognerà ricominciare tutto daccapo. Vi assicuro che dopo settimane e settimane, dentro quel barattolo ci sarà un profumo che nessuna azienda di biscotti riesce a riprodurre.
(TPP) 8 minuti. Pin It

Triminchia!

Avete mai fatto una spesa da 174 euro? Beh, io oggi ci sono arrivato. Ok che era un bel pò che non andavo al supermercato, ok che mi mancava un bel pò di roba in casa e il frigo era vuoto, ma 174 euro di sola roba per la casa non le avevo mai spese. Pin It

28 settembre 2009

Shopping al cospetto del Leone

Buongiorno sonnacchiosa Italia del lunedì mattina! Qui nelle lande dolomitiche stamattina faceva un freddo becco, circa 6 gradi e rugiada sparsa ovunque sui campi. Sono stato un pò assente in questi giorni dalle pagine del blog, ma gli impegni si accavallano in continuazione e anche i momenti di svago, devo dire la verità. Ieri, per esempio, l'intera domenica è partita all'insegna dello shopping sfrenato. Quando mi capitano queste giornate (solitamente due, massimo tre all'anno), sicuramente mi sono allontanato da casa di parecchi chilometri. Ed infatti anche ieri è andata così. Destinazione il centro Commerciale Il Leone a Lonato, zona Desenzano-lago di Garda. Stanno avendo sempre più successo questi centri commerciali divisi in vari negozi appoggiati ad un ipermercato gigante, soprattutto se aperti anche la domenica per chi, come me, non può molto spostarsi durante la settimana. Il Leone sorge in una struttura moderna, luminosa, ampissima ed eclettica, ha 120 negozi che offrono un pò di tutto. Partendo da casa alle 8,30 circa, dopo un ora e 20 di strada, ho messo piede nel centro alle 10 e ne sono uscito intorno alle 18. Non male no? Cosa ho acquistato? Un pò di cosette:
Libro sulla pasta. Ricette eccezionali, foto bellissime.Originalissimo libro sugli spaghetti con oltre 130 ricette.
Gioconda in puzzle della Ravensburger. E' quasi della dimensione reale del quadro, quindi non molto grande. Questo finisce dritto in camera mia, opportunamente incorniciato da una cornice fatta da me. Vi farò vedere il risultato finale.
Libro fotografico sulla mia amata New York.
Due film che non avevo in DVD. Non ne compro molti di film da tenere, ma questi li volevo.
Ciotole per la cucina. Sono stra-utili per mescolare e contenere un pò tutto, leggere e super veloci da pulire.
Altri due utensili per la cucina. Paletta per girare le pietanze mentre cuociono, e scola pasta a mano. Per quelle volte che bisogna passare la pasta, specialmente quella ripiena, direttamente nella padella dei sughi.
Bicchieri da tutti i giorni. Ogni 5-6 anni li cambio.
Poi ho svaligiato H&M. La roba da loro ha dei prezzi veramente assurdi. Ok che non sarà di ottima qualità, ma è pur sempre un bel comprare. Cappotto nero. 76,95 euro.
Sciarpa violacea. 9,95 euro.
Camicia stesso colore. 14,95 euro.
Giubbotto mezza stagione. 39 euro.
Maglietta a costine. 14,95 euro.
Maglietta. 14,95 euro.
Maglia. 27,95.
T-shirt basica. 4,95 euro.
Maglia. 29,95.
Oltre a questo ho soltanto "visionato" un sacco di altri articoli che però ho evitato di comprare altrimenti andavo in bancarotta. Merita una citazione il posticino dove ho mangiato. Sempre all'interno del Centro commerciale, ci sono 4-5 scelte dove potersi riempire la pancia. Uno di questi è "Da Giovanni", dove quando dico Giovanni, intendo Rana, quello della pasta. Ha inventato dei locali veramente fighi dove ha ricreato l'atmosfera della cucina della nonna negli anni '50. Ma la cosa che più ho apprezzato è stata la cucina. I piatti vengono fatti al momento e sotto i tuoi occhi da giovani cuochi vestiti di nero. Stiamo naturalmente parlando di primi piatti, tutti con un aspetto favoloso. Io ho assaggiato gli spaghetti alla amatriciana. Vi ho anche fatto 4-5 fotine con l'iPhone. L'ingresso.La cucina a vista. Un menù con primo, dessert o insalata o macedonia, e bibita, costa 8,50 euro.
un angolo dell'interno con la gigantografia del "Paron".
Lo stile è proprio quello della nonna.
Bravo Giovanni! Ottima idea.
(TPP) 45 minuti. Pin It

Davanti alla TV

Titanic. Voto: 8. Probabilmente starete pensando: ancoraaa!!!?? Ma in realtà ho visto questo film "solo" tre volte compresa questa. Non sono il tipo che rivede i film all'infinito. E devo dire che rivisto a distanza di tempo, questo filmone di tre ore e 15 minuti non perde un colpo. Merita sicuramente il titolo di "film col più alto incasso al mondo in tutta la storia della cinematografia mondiale", come altrettanto merita gli 11 oscar che si è beccato. E' incredibile il successo che ha avuto la pellicola di Cameron nel '97anno della sua uscita, e a voler analizzare il perchè di tale clamore, le ragioni potrebbero essere tantissime e con molte sfaccettature: la curiosità morbosa di vedere veramente il Titanic, cosa che nessuno nell'era moderna ha mai potuto fare. Conoscerne realmente la storia. Ma probabilmente, anzi sicuramente ha inciso moltissimo il come è stata raccontata e visualizzata questa drammatica avventura. Il film gode di una regia attentissima, senza vuoti, basata su un dramma che si intreccia con una storia d'amore. Ma a portare al botteghino le folle potrebbe anche essere stato solamente il facccino pulito di Leonardo e allora vi allego pure una piccola gallery che lo riguarda. Vi consiglio anche di leggervi qui la vera storia del Titanic comprensiva di tutti i particolari sull'affondamento, e qui i numeri strabilianti del film con tutti i suoi retroscena.(TPP) 20 minuti. Pin It

26 settembre 2009

Davanti alla TV

Burn after reading. Voto: 6,5. Un pazzo Clooney e un altrettanto pazzo Pitt. Bello. Pin It

25 settembre 2009

La bimba degli spot di "Chi ha incastrato Peter Pan"

La voglio!!

Pin It

Piovono polpette!

Oggi vi voglio introdurre nel pazzo mondo di Flint e le sue folli invenzioni. Lui ce la mette tutta, ma combina sempre un sacco di casini con le sue idee strampalate, fino a quando un giorno, cercando un invenzione che potesse risolvere la fame nel mondo, fa un "casino" più grosso degli altri!Esce il 15 gennaio 2010 in Italia, "Cloudy with a Chance of Meatballs" tradotto grossolanamente in "Piovono polpette", il nuovo film della Sony che cerca così di scardinare il dominio nel mondo dell'animazione 3D di Dreamworks e Pixar. E proprio con la tecnologia visiva 3D Sony gioca tutte le sue carte, offrendoci la terza dimensione nelle sale cinematografiche, ancora non è chiaro se con occhialini o cos'altro.
Piovono polpette non è altro che la trasposizione di un celebre libro per ragazzi scritto da Judi Barrett nel 1978 portato sul grande schermo dal regista Chris Miller. Vediamo un pò meglio i personaggi principali.
Tim, il padre di Flint.
La scimmietta Steve.
Sam, la giornalista.
Earl il poliziotto.
Brent e Mayor.
Vi consiglio di andare a dare una sbirciata al sito ufficiale. E' uno spasso.


Ecco il trailer in italiano.

E un piccolo approfondimento.

(TPP) 45 minuti. Pin It
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...